behind the scene of editorial shootings

EN/IT


For a successful shoot, is programming or improvisation more important?

In these days, we had the pleasure to have a chat with Vincenzo and Serena from To Be Confirmed , a Berlin-based creative studio that deals with artistic and editorial direction. Together with them, we discovered some tricks to get a perfect creative shot. Let's meet them together!

How was To Be Confirmed studio born? How would you define it?

Vincenzo: "To Be Confirmed was born a year ago thanks to me and Serena, where Serena is the stylist, while I am Art Director and photographer. We initially joined together to work in the editorial world, where we both come from, and then moved on to the commercial side, creative direction and content for social media and publishing, also working with some jewelry brands. We don't like to define To Be Confirmed, as the name itself says, it's all always an evolution, but if I had to answer, it has to be said that we deal with the strategic part, social content, general visual communication. The goal is to integrate the strategic and marketing part more closely, so that we can offer a possible client a communication that starts from the strategy and ends in the visual output, obviously passing through the production process.

In this moment we are working on a collaboration on our social media channel, we launched a Call for Artists project, linked to the quarantine and lockdown period, in which we asked for 3 posts, images or visual contents, representing their vision of this period through the objects and feelings of every day, because everything is beginning to have a different value and creativity becomes, in this case, also something that supports and helps both the artist and the viewer in this difficult moment."

What does fashion mean to you?

Serena: "fashion and style are a way of representing a state of mind, a feeling, an emotion. For me, styling means expressing a concept of mine with clothes, with accessories, with models, with anything and especially for me it's really the expression of a soul, of something deep. It's like, for example, during Fashion Week: fashion is the vehicle to communicate something inner, fashion is an art form, like photography".

Vincenzo: "it's an expression of oneself, you can choose what to wear, a dress that costs a lot or one that costs little, but this doesn't define the style. Fashion and style are two different things, like fashion and elegance. Each one of us has their elegance, their style and must be respected for this, never judged."

Fashion, for To Be Confirmed Studio, also consists in expressing one's thoughts, playing and going outside the box, and this is visible from the touch of irony and creativity always present in their editorials. For Vincenzo and Serena, it is necessary to learn how to decontextualize and recontextualize every situation!



What role does improvisation play in the sessions? How are planned ideas related to the fugitive ideas of the moment? Do you listen to them and give them space?

Vincenzo: "I believe that the level of preparation of a photoshooting must be high in order to have control over what is happening. It also depends on the type of photoshoot: there are shoots where you make a moodboard but you create it on the basis of a concept of improvisation. We really like the idea of sharing creativity, we like to give a canvas, an idea, but still give maximum improvisation.

The key to a shoot is timing, the more you're organized and the less time you waste, but often you don't know the models and I want them to be part of the production process, not just mannequins, so the shoot always changes from the initial idea.

The programming is always useful for the setting up of the shoot, but improvisation is what very often gives an extra touch in some stories."

What is the "must have" to create the image composition and what are the real tricks to get a successful shoot?

Serena: "The preparation. Starting from the initial mood, which however must be detailed, because a clear objective is essential for everything else, a clear idea is more important than styling.

It's also very important to have a good balance, or at least a feeling, with the people who are on the set with you to be able to work well. To have a successful shoot it is also important to delegate to the people you work with."

Vincenzo: "the search for the right team, the artists with whom to work and share this experience is the most important thing.

A trick in photography is spontaneity, which can be achieved through play, because any generation is touched with it. The game is what must also be in life, a way not to let yourself be overwhelmed by what is around you."

How are you working in this quarantine? How's the experience?

Serena: "In Berlin the situation is very different, people and e-commerce have not stopped. Here the rules are not mandatory but advice. We've dedicated ourselves to personal projects, like shootings via FaceTime, and I'm also starting shooting again in Berlin. In the meantime, we're producing different social content for some brands and we've started to open up to personal projects with 3D videos and virtual reality, both to evolve our background and because this period will be a turning point and it's right to use this time to move forward."

Vincenzo: "I focused more on market research, development, what is next. What is right to communicate? How to invest? What to invest? And, above all, how will you appear? What will be the communication requests?

The important thing is to have understood that there is the pleasure of doing things without stress, but taking a moment to stop and put things in order. You lose your artistic vision by always being in dire straits."


If you want to know more about them click in this link: https://www.tobeconfirmed.studio

Per uno shooting di successo è più importante la programmazione o l'improvvisazione?

In questi giorni, abbiamo avuto il piacere di fare una chiacchierata con Vincenzo e Serena di To Be Confirmed, uno studio creativo con sede a Berlino che si occupa di direzione creativa ed editoriale. Insieme a loro, abbiamo scoperto qualche trucco per ottenere un perfetto scatto creativo. Conosciamoli insieme!

Com'è nato To Be Confirmed studio? Come lo definireste?

Vincenzo: “To Be Confirmed nasce un anno fa grazie a me e Serena, dove Serena è la stylist, mentre io sono Art Director e fotografo. Ci siamo uniti inizialmente per lavorare all’interno del mondo editoriale, da cui entrambi proveniamo, per spostarci poi sul lato commerciale, di direzione creativa e di contenuti per social media ed editoriali, lavorando anche con alcuni brand di gioielli. Non ci piace definire To Be Confirmed, come dice il nome stesso, è tutto sempre una evoluzione, ma se dovessi rispondere, bisogna dire che ci occupiamo della parte strategica, dei contenuti social, di comunicazione visiva generale. L’obiettivo è quello di andare ad integrare maggiormente la parte strategica e di marketing, in modo da poter offrire ad un eventuale cliente una comunicazione che parta dalla strategia e finisca nell’output visivo, passando ovviamente dal processo di produzione.

In questo momento stiamo lavorando ad una collaborazione sul nostro canale social, abbiamo lanciato un progetto di Call for Artists, legato al periodo di quarantena e lockdown, in cui abbiamo richiesto 3 post, immagini o contenuti visivi, che rappresentassero la loro visione di questo periodo attraverso gli oggetti e le sensazioni di ogni giorno, perché tutto inizia ad avere un valore differente e la creatività diventa, in questo caso, anche qualcosa che supporta e aiuta in questo momento di difficoltà sia l’artista che lo spettatore.”

Cosa è la moda per voi?

Serena: “la moda e lo stile sono un modo di rappresentare uno stato d’animo, un sentimento, un’emozione. Per me, lo styling è esprimere un mio concetto con vestiti, accessori, con le modelle, con qualsiasi cosa e soprattutto per me è veramente l’espressione di un’anima, di qualcosa di profondo. È come, per esempio, durante la Fashion Week: la moda è il mezzo per comunicare qualcosa di interiore, la moda è una forma d’arte, come la fotografia.”

Vincenzo: “è l’espressione di sè stesso, puoi scegliere cosa indossare, un vestito che costa tanto o uno che costa poco, però questo non definisce lo stile. Moda e stile sono due cose diverse, come moda ed eleganza. Ognuno di noi ha la sua eleganza, il suo stile e dev’essere rispettato per questo, mai giudicato.”

La moda per To Be Confirmed Studio è esprimere i propri pensieri, giocare ed uscire dagli schemi e ciò è visibile dal tocco di ironia e creatività sempre presente all’interno dei loro editoriali. Per Vincenzo e Serena è necessario imparare a decontestualizzare e ricontestualizzare ogni situazione!

Quale ruolo gioca l'improvvisazione nelle sessioni? In che modo le idee programmate sono correlate alle idee fugaci del momento? Le ascolti e dai loro spazio?

Vincenzo: “credo che il livello di preparazione di un photoshooting debba essere alto per avere controllo su quello che sta succedendo. Dipende anche dalla tipologia di photoshoot: ci sono shooting dove si fa un moodboard ma lo crei sulla base di un concetto di improvvisazione. A noi piace tantissimo l’idea di sharing creativity, ci piace dare un canovaccio, un’idea, ma dare massima improvvisazione.

La chiave di uno shooting è la tempistica, più si è organizzati e meno si perde tempo, ma spesso non si conoscono le modelle ed io voglio che facciano parte del processo produttivo, che non siano dei semplici manichini, quindi lo shooting cambia sempre dall’idea iniziale.

La programmazione serve per la preparazione dello shooting, però l’improvvisazione è ciò che molto spesso dà un tocco in più in alcune storie.”

Qual è il "must have" per creare la composizione dell'immagine e quali sono i veri trucchi per avere uno shooting di successo?

Serena: “La preparazione. A partire dal mood iniziale, che comunque deve essere dettagliato, perché un intento chiaro è fondamentale per tutto il resto, un’idea chiara è più importante dello styling.

Ė anche molto importante avere un buon equilibrio, o comunque un feeling, con le persone che sono sul set per poter lavorare bene. Per avere uno shooting di successo è anche importante saper delegare alle persone con cui lavori.”

Vincenzo: “la ricerca del team giusto, degli artisti con chi lavorare e condividere questa esperienza è la cosa più importante.

Un trucco nella fotografia è la spontaneità, che si può ottenere attraverso il gioco, perché con esso viene toccata qualsiasi età. Il gioco è quello che deve esserci anche nella vita, un modo per non lasciarsi sovrastare da ciò che c’è attorno.”

Come state lavorando in questa quarantena? Com’è l’esperienza?

Serena: “A Berlino la situazione è molto differente, le persone e gli e-commerce non si sono fermati. Qui le regole non sono mandatorie ma consigli. Noi ci siamo dedicati a progetti personali, come shootings via FaceTime, e sto anche ricominciando a scattare a Berlino. Nel mentre, stiamo producendo diversi contenuti social per alcuni brands e abbiamo iniziato ad aprirci a personal projects con video 3D e di virtual reality, sia per evolvere il nostro background sia perché questo periodo sarà un periodo di cambiamento ed è giusto sfruttare il tempo per portarsi avanti.

Vincenzo: “io mi sono concentrato più sulla ricerca di mercato, di sviluppo, di what is next. Cosa è giusto comunicare? Come investire? Cosa investire? E, soprattutto, come apparirai? Quali saranno le richieste di comunicazione?

La cosa importante è aver capito che esiste il piacere di fare le cose, senza stressarsi, ma prendersi un momento per fermarsi e mettere in ordine le cose. Si perde la visione artistica stando sempre con l’acqua alla gola.”


A project by

Blank and

24 Pr & Events

Patronage by

Contacts:

+39 334 9144961

hello@milanfashionclub.com

 

Via Carlo Torre 28 - 20143, Milan

Let's get in touch!

© 2020 - P.IVA 05322570879 - All Rights Reserved - Terms & Conditions